Tag amicizia

Il ciuco di Mammona

L’angusta scalinata che conduceva ai ruderi del castello dei Sanseverino oltre ad ospitare qualche casamento arroccato su millenarie rocce, riservava una inaspettata e singolare sorpresa, un tesoro che ancora oggi si conserva intatto nella pietra: una stamberga celata dietro un…

La serenata

Quando le pallide nubi della sera preannunciavano, nei tiepidi giorni di primavera, una notte senza stelle e i capricci del vento davano occhiate distratte al borgo facendosi strada tra le case, diverse figure passeggiavano avanti e indietro come soldati in…

Giuseppe

Quando le prime luci del mattino stavano per svelare i colori della Valle, un uomo già si faceva strada tra le voci della nebbia, sotto corridoi di alberi, accarezzando pietre millenarie e luoghi onirici per saettare con rapidità verso promesse…

Giacomino

A ridosso del campo sportivo, adagiata su un loggione, dolcemente al di sotto della carreggiata, spiccava un’insegna al neon, sullo sfondo bianco un logo rotondo con tre stelle dorate e un tricolore in diagonale con su la scritta “Italia”. Quella…

Il fontanino

Ci sono dei luoghi solcati da luci lievi, più o meno silenziosi, dove le persone dipingono storie, ricordi, critiche e amori, dove convivono visi corrugati e sbarazzini, spalle incurvate, labbra mute e sguardi furtivi malamente dissimulati. A Grumento, il posto…

Don Antonio. Umiltà e amore.

A volte basta un’occhiata per comprendere chi ti trovi davanti, per scovare un amico, un po’ come quando il sole risplende all’inizio di un nuovo giorno e allora sai che starai bene perché ti bagnerai nella sua luce. A volte…

Nunzia

I pennacchi di fumo si innalzavano densi nell’aria rarefatta delle mattine d’inverno quando un’ utilitaria scorreva tra i silenzi del borgo accarezzando la salita della Clemenza che avrebbe portato Nunzia a condividere abbracci e sorrisi, pronta ad animare le giornate…

I fuochi di San Giuseppe

Alla debole luce del mattino, quando l’inverno cedeva il passo alla primavera, uomini di tutte le età scomparivano tra arbusti e spente piante per recuperare ciocchi e rami che avrebbero dato vita, la sera stessa, a ciclopiche pire dislocate nei…

Carlino

Abilmente nascoste nella tasca dei pantaloni, tenute insieme da un elastico giallo, riposavano le carte napoletane di Carlino nell’attesa di uno sfidante pronto a intavolare partite di tressette, scopa, briscola. Si aggirava per il corso con l’immancabile polo e gli…

Mario il “Professore”

  Prima che i rintocchi delle campane battessero il mezzogiorno, Mario il Professore si intratteneva ancora in Piazza Pertini con quel sorriso schietto che sapeva di vera amicizia spartito con la combriccola di sempre: Pinuccio, fratello di Franchino “il Santo…